07 Gennaio 2016: “Grati perché amati”

Categoria: notizie,

Convegno Relazione p. Ermes

“Grati perché amati” È stato questo lo slogan del Convegno Nazionale di Pastorale delle Vocazioni svoltosi come ogni anno a Roma dal 3 al 5 gennaio. Giornate scandite da momenti di preghiera, relazioni e animazione. Si sono susseguiti durante il convegno gli appuntamenti come da programma fino alla relazione conclusiva tenuta da due relatori speciali, padre Ermes Ronchi e Marina Marcolini; attraverso una polifonia di voci e linguaggi hanno sviluppati punti come l’amore e la gratitudine, la vocazione universale alla santità e le vocazioni specifiche, per affermare il primato dell’amore sulla legge, dell’accoglienza sull’affannoso operare. Come cantore dell’amore di Dio, padre Ermes ha ricordato a tutti che la vocazione è vita in pienezza, per questo dobbiamo essere portatori di pienezza e obbedire alla felicità! Cantare l’amore con al centro Maria, lei che ricevendo il saluto dall’angelo è stata esortata ad essere felice perché Dio è innamorato di lei. Amata per sempre il Sì di Dio è giunto a Lei e poi a ciascuno di noi! Proprio perché innamorata Maria può accogliere l’amore! “L’amore è il luogo in cui approdano gli angeli. Troppi credono di amare Dio perché non amano nessuno sulla terra”. Come Serva di Maria Riparatrice ho goduto, ho ascoltato attivamente e il mio cuore ha potuto danzare certa che possiamo crescere in campo vocazionale se sappiamo imparare ad accogliere come Maria la luce e divenire “Casa di Dio che custodisce Libertà e Speranza” (cf. Eb 3,6b).

Suor M. Giovanna Giordano

responsabile provinciale PGV- Serve di Maria Riparatrici